Visit my new blog

http://piccolascuolagaia.blogspot.com/









Attenzione i nuovi lavori sono su
PICCOLA SCUOLA GAIA
IL NUOVO BLOG!
Grazie a tutti i visitatori di questo blog per essere sempre così affezionati,
non rimproveratemi se non aggiorno qui i post,
infatti ho avvisato che mi sono trasferita in un altro blog di cui fornisco l'indirizzo in alto,
perciò seguitemi ...



Arrivederci!Vi aspetto su Piccola scuola gaia!
m.tra Marina

giovedì 12 marzo 2009

Amico libro 2009


Invito a visionare il progetto "Amico libro"


http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2009/allegati/prot2291_09.pdf


di cui si riporta uno stralcio


• La lettura nell’attività quotidiana del curricolo scolastico. Da sempre, a proposito della lettura, tutte le istituzioni scolastiche sono state sempre invitate ad integrare la lettura di testi classici con quella di opere di narrativa moderna sia come lettura di classe che come lettura individuale. La scelta dei contenuti caratterizza la traccia del percorso che si vuole realizzare. Infatti, i contenuti possono riguardare tutti gli ambiti disciplinari ed essere articolati in percorsi formativi che prevedono attività didattiche di natura trasversale alle stesse discipline. E’ naturale che il giovane, oggi più che mai, desideri una lettura che non solo sia istruttiva, ma anche piacevole. La narrativa, quindi, rappresenta forse l’unico momento in cui il libro, non inteso come manuale scolastico, entra nella scuola per soddisfare i bisogni dei suoi lettori e per offrire la realizzazione di un confronto diretto con l’ambiente in cui egli vive, con le cose e le persone che egli osserva e costantemente giudica. Proprio perché essa è un’opera di più vasto respiro, e maggiormente offre opportunità a discussioni e a dibattiti, può aiutare a creare nel ragazzo il gusto di chiarire maggiormente la propria vita e quella degli altri, il piacere di leggere e l’abitudine a realizzare una interazione con quello che leggerà successivamente. Oggi svariate opere sono in grado di aggredire il lettore sia perché trattano i complessi problemi che agitano la società umana, sia perché spesso sono in grado di avvicinarsi al suo linguaggio e di migliorarlo, avendo la capacità di poter essere udite e capite da ragazzi di vari livelli culturali.

Nessun commento: